Circa un mese fa Social Media Examiner ha pubblicato un report molto interessante, circa 42 pagine, nelle quali si indica l’utilizzo dei Social Media come strumento adatto ai Marketer, con il sottotitolo “Come i marketer utilizzano i Social Media per far crescere il loro business”.

Anche se al tempo si fugge velocemente, ritengo sia interessante nonostante il mese trascorso, nel quale magari ci saranno stati dei cambiamenti, credo positivi, è giusto indicarne i dati più interessanti che ne sono usciti dalle 3.800 interviste, in questi 10 punti fondamentali:

1) I Marketer credono nei social media, in quanto almeno l’83% afferma che sono utili per il loro business.

2) Metriche e Targheting sono le due aree che i Marketer vorrebbero dominare e riuscire nella misurazione del benedetto Roi nei social media, a mio avviso per il momento è molto difficile stabilirne l’affidabilità.

3) L’importanza dei Video come sponsorizzazione nel futuro, il 76% dei marketer afferma di aver impostato una linea volta al video marketing, dove ci saranno i maggiori investimenti, seguno Facebook col 72%, Twitter col 69% ed infine i Blog col 68%.

4) Crescente l’interesse per Google Plus, anche se riamane al momento defilato in attesa di una scossa che definisca meglio il suo utilizzo, il 40% lo utilizza ed un 67% vorrebbe sviscerarne meglio il significato mettendo in pronostico un utilizzo maggiore.

5) I benefici portati dal Social Media Marketing sono essenzialmente 3:  maggiore visibilità del business con un 85%, aumento del traffico con un 69% e la possibilità di ottenere analisi di mercato al 65%, direi che i numeri iniziano a parlare chiaro, e siamo solo all’inizio.

6) I Social Media più utilizzati sono anche quelli più conosciuti, come dargli torto: Facebook 92%, Twitter 82%, Linkedin 73% , i blog 61% ed infine Youtube 57%, la quale sta facendo cambiamenti interessanti e sta rivoluzionando il sistema del Broadcasting.

7) La richiesta di tempo del Social Media Marketing, è chiaro che non si può credere di farne un buon utilizzo senza starci delle ore, al 59% si piazzano chi ne fa un uso di 6 ore settimanali, al 33% più di 11 ore settimanali, certo è che oltre al tempo si aggiungano le competenze adatte, il tempo non basta da solo.

8) Emerge il dato che il Social Media Marketing non è cosa da far gestire esternamente, un 30% ha dato in outsourcing la gestione di alcune parti, anche se in aumento, e mio avviso come accennato servono competenze, che molte aziende non hanno.

9) Altre forme di Marketing non social sono: l’email marketing col 87%, il SEO 65%, l’event marketing col 64%.

10) In queste ultime forme non social di Marketing si aumenteranno gli investimenti in: SEO 68% ma in calo dal 71% nel 2011, Email marketing 61%, Event marketing 57%, pubblicità online 43%.

Quindi direi che il tutto si sta definendo, e quelle Aziende che ancora non stanno utilizzando il Social Media Marketing, mi chiedo cosa stiano aspettando, a breve tutto passerà dal offline all’online, questione di (poco) tempo.

fonti: tagliablog , socialmediaexaminer

immagine: greatisland

Tagged with:
 

2 Responses to Social Media Marketing Industry Report 2012

  1. kiwariblog scrive:

    Grazie, ottima sintesi. Molto interessante

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


quattro − 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>